Influencer real o fake, ci vuole più trasparenza

L’Intelligenza artificiale ha permesso il diffondersi degli influencer sintetici. Questi nuovi protagonisti dell’influencer marketing pongono vari interrogativi di liceità e di tutela del dato personale, proprio mentre vanno affermandosi regole anche per gli influencer "in carne e ossa".

Intervista di Luca Zorloni, caporedattore di Wired, a Guido Scorza, componente del collegio del Garante per la protezione dei dati personali

Influencer real o fake, ci vuole più trasparenza

In streaming/In presenza/Privacy Talk

31 Maggio ore 10:00

Iscriviti

Contenuto esclusivo, registrati per visualizzarlo

GUARDA ANCHE

PRIVACY WEEK S.R.L.
VIA MAURO MACCHI N. 26, 20124 MILANO (MI)
P.IVA 11941860964

Benvenuto!

Inserisci la tua mail per registrarti.



Aggiungi qui il testo dell'intestazione